Anche se è passato ormai più di un anno dall'ultima spedizione alla ricerca di micro-organismi che vivono nelle grotte di sale della Cordillera de la Sal (Cile) per il progetto "Reading the salt caves of Atacama", è difficile dimenticare le numerose avventure trascorse e le notti passate con gli occhi all'insù a fissare le stelle prima di addormentarci.

 
In attesa di ritornare, possiamo intanto rivedere le aree del deserto e le grotte esplorate grazie ai modelli 3D realizzati con laser scanner e drone. I dati acquisiti con questi strumenti sono stati utilizzati principalmente per studi scientifici, come il confronto della grotta Lechuza (già scansionata durante la spedizione del 2015) e per l'analisi di particolari rocce a punta ricoperte da un sottile strato di sale chiamati "penitentes" che si trovano solo in alcune aree di questo deserto. Ma allo stesso tempo, i modelli tridimensionali possono essere utilizzati anche per finalità divulgative come la realizzazione di tour virtuali o interattivi.
 
Vedi il video su You Tube
   
Questa spedizione è stata realizzata grazie al supporto di National Geographic Society ed in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche ed Ambientali dell'Università di Bologna.
 
Tommaso Santagata

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cookie policy