12 ore di autobus. 6 ore di "camion bestiame". Altrettante ore a piedi aiutati dai muli ma carichi come e più di loro.

Sabato è stato montato il campo base a quota 3500 e già ieri sono iniziate le operazioni con alcuni che sono saliti sulla sommità del muro. Il loro obiettivo raggiungere degli ingressi in parete visti già lo scorso anno. La speranza è che siano grotte che in qualche maniera vadano a collegarsi a Boi Bulok.

Un'altra squadra ha invece iniziato il trasporto dei materiali dentro il terribile abisso.

Probabilmente ora per qualche giorno le notizie si diraderanno. Ma la speranza è che siano grandiose una volta usciti!

Sponsor: Amphibious, Chelab, De Walt, Dolomite, Fedra Srl di Tiziano Conte, Ferrino, Hennessy Hammock, Intermatica, Raumer, SAE, Scurion, Tiberino.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cookie policy