L'idea di una ricognizione speleologica sui monti Zagros viene da molto lontano, sia nel tempo che nello spazio. Ma viene soprattutto dalle profondità della grotta più conosciuta di quest'area: il Ghar Parau, un  abisso che si apre poco al di sotto della cima Sheikh Ali Khan (3357 m), esplorato fino ai -750 metri nei primi anni settanta dagli speleologi dello Yorkshire Ramblers Club.

L'esplorazione di questa complessa cavità ha messo in luce le potenzialità di questa affascinante e sterminata area, oggetto di spedizioni Russe e Ceche tra gli anni novanta e i primi duemila. Basti pensare che solo gli Zagros del nord, con numerosi massicci calcarei che superano i 3000 metri di quota, coprono un'area di oltre 200.000 kmq e si sviluppano all'interno di una dozzina di province Iraniane, nel Kurdistan Iracheno ed in parte nell'Azerbaijan del sud. Luoghi ove è possibile spaziare con l'immaginazione attraverso millenni di storia e di miti religiosi, seguendo la “strada reale” babilonese che passa per Kermanshah, fino a raggiungere Hamadan, luoghi che rappresentano la culla delle religioni preislamiche.

Il potenziale speleologico di rilevanza assoluta e il clima geopolitico favorevole degli ultimi anni, ha attirato l'attenzione di numerosi studiosi e associazioni speleologiche internazionali, tra cui ovviamente La Venta, che organizza una prima prospezione di alcune aree del massiccio del Kuh e Parau (nord di Kermanshah) dal 22 al 30 Giugno.

La ricognizione sarà guidata dall'esperto speleologo iraniano Yousef Sorninia del Caving Team Surena e vedrà la partecipazione di altri speleologi di Teheran e Kermanshah. Quattro saranno invece gli speleologi di La Venta che dall'Italia raggiungeranno Teheran via Istanbul: Luca Imperio, Natalino Russo, Giuseppe Savino e Giuseppe Spitaleri.

Lo scopo primario di questa ricognizione in terra Iraniana è quello di porre le basi per una collaborazione paritetica con le organizzazioni speleologiche locali, tesa a sviluppare un progetto scientifico-esplorativo che potrebbe riguardare queste o altre aree del paese.

Giuseppe Spitaleri

Sponsor: Amphibious, Chelab, De Walt, Dolomite, Fedra srl di Tiziano Conte, Ferrino, Hennessy Hammock, Intermatica, Raumer, SAE, Scurion, Tiberino.

contentmap_plugin

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cookie policy