ItalianoEnglishEspanol



NEWS DAL BLOG

 

L'associazione La Venta è un gruppo di ricerca che elabora, organizza e gestisce progetti esplorativi di tipo geografico, con particolare interesse verso il mondo sotterraneo. Affronta queste ricerche in modo multi-disciplinare, con lo sviluppo di idee originali e la sperimentazione di nuove metodologie di ricerca e divulgazione. Per far questo utilizza le risorse umane e tecniche che ha maturato in due decenni di ricerche svolte in contesti straordinari, fra foreste pluviali, profondità dei ghiacciai, montagne remote e infiniti labirinti sotterranei.

 
La calata all'Arbol

Scendendo sugli attacchi RaumerIl 3 dicembre, nel primo pomeriggio, dopo aver raggiunto la zona del campo alto (circa 3 ore di marcia) abbiamo iniziato la calata verso l'Arbol de Navidad ed il fiume Grijalva. Ci sono volute circa 4 ore per superare un dislivello di soli 90 m a causa del lavoro di messa in sicurezza della parete.

Il giorno 4 siamo scesi di altri 150 m. Circa 8 ore di lavoro a causa di lunghi tratti appoggiati ricchi di vegetazione spinosa e urticante e delle enormi pietre da disgaggiare per la nostra incolumità.

 
Nuovo Consiglio Direttivo per La Venta

ciccio_presidenteÈ passato un nuovo triennio nella vita della nostra associazione. E con questa scadenza sono state rinnovate le cariche sociali.
Per prima cosa noi tutti vogliamo ringraziare il passato Consiglio ed in particolare il Presidente Giovanni Badino per quanto hanno fatto per tutti noi e per la ricerca geografica e speleologica.
E poi augurare un buon lavoro al nuovo Consiglio per questi tre anni che ci aspettano pieni di nuovi progetti da iniziare e vecchi progetti da portare avanti.
Le cose da fare non mancano di certo, anzi, in una struttura volontaristica come La Venta, spesso sembrano fin troppe. Ma siamo abituati a correre e comunque portare avanti lavori di qualità.
Il nuovo CD è composto da: Francesco (Ciccio) Lo Mastro - Presidente, Enzo Procopio - Vicepresidente e segretario, Francesco Sauro - Vicepresidente, Tullio Bernabei - Tesoriere, Carla Corongiu, Antonio (Tono) De Vivo, Luca Imperio, Alessio Romeo, Natalino Russo.
A tutti loro il nostro più sincero augurio!
Per ultimo vogliamo ringraziare il Gruppo Grotte Treviso per l'ospitalità e gli ottimi pasti!!!

 
Árbol de Navidad - Il nostro piccolo regalo al Chiapas

Un momento della discesaLa cueva de l'Arbol de Navidad è stata raggiunta il 5 dicembre dopo 30 ore di attrezzamento e soprattutto di disgaggio dei tanti massi in bilico sulla parete. La qualità della roccia non rispettava esattamente le descrizioni di chi l'aveva discesa 20 anni prima.

La parete si presentava inoltre ricca di vegetazione fra cui piante grasse simili ad agavi, cactus e altre specie come la Comocladia Guatemalensis detta Cincos Negritos, una delle più velenose piante del mondo, che ha provocato ustioni con forte prurito a tutti quelli che lavoravano in parete ed agli operatori video posti sulla parete opposta del canyon. Al ritorno non abbiamo potuto far altro che utilizzare pasticche e creme al cortisone.

Il 5 dicembre stesso siamo riusciti a raggiungere anche il fiume e quindi abbandonare la parete e la grotta dell'Arbol in cui pensavamo di bivaccare ma che in realtà aveva dimensioni troppo ridotte per ospitare delle amache o un bivacco di fortuna di qualsiasi genere.